Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

BAMBINI A DISAGIO NEL NIDO E NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 19,80
O

Introduzione Veloce

Un percorso di formazione all’osservazione e all’intervento individualizzato

BAMBINI A DISAGIO NEL NIDO E NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo BAMBINI A DISAGIO NEL NIDO E NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA
Sottotitolo Un percorso di formazione all’osservazione e all’intervento individualizzato
Autore Barbara Ongari Francesca Tomasi Barbara Zoccatelli
ISBN 9788884343314
Editore Edizioni Junior
Pagine/durata 208
Spedizione immediata

Dettagli

Per alcuni bambini, il percorso di adattamento al contesto delle relazioni socio-affettive proposte nell’ambito del nido o della scuola dell’infanzia, con i compagni e/o con gli educatori, è un compito difficile. L’intento del volume è quello di presentare una sintesi del percorso di ricerca-azione in tema di “disagio socio affettivo del bambino” attivato nell’ambito dei Servizi Educativi della I e II Infanzia della Provincia Autonoma di Trento a partire dal 1999 in collaborazione con il gruppo di formazione e ricerca del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Trento. La proposta formativa al personale educativo è stata mirata sia all’approfondimento degli sviluppi teorici più recenti della ricerca sull’attaccamento, sia all’applicazione di due strumenti osservativi sistematici, al fine di sostenere le competenze degli educatori nella valutazione di possibili situazioni di disagio emotivo-relazionale dei bambini all’interno del contesto educativo ed orientarli nella definizione, messa in atto e verifica di progetti operativi individualizzati. Le autrici tentano di restituire fedelmente la metodologia di lavoro costruita all’interno di tale percorso ed alcuni risultati empirici, nella speranza che la realizzazione di esperienze come quella qui descritta possa mantenere viva la riflessione sull’importanza di dare spazio a queste tematiche nell’ambito dei percorsi di formazione/aggiornamento, o costituire un possibile riferimento per l’attivazione di esperienze analoghe in altre realtà educative.