Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

Commento al primo libro della Tetrabiblos

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 24,50
O

Introduzione Veloce

di Claudio Tolomeo

Commento al primo libro della Tetrabiblos

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo Commento al primo libro della Tetrabiblos
Sottotitolo di Claudio Tolomeo
Autore Giuseppe Bezza
ISBN 9788885075276
Editore Nuovi Orizzonti
Pagine/durata 472
Spedizione immediata

Dettagli

Oggi l’astrologo è come «chi, volendo costruire una casa, dispone per ordine tutte le travi in un luogo, in un altro tutte le tavole, in un altro tutta la calce, in un altro tutta la sabbia, in un altro le pietre, in un altro le morse di ferro, in un altro le tegole. Crede di aver fatto una buona cosa, di aver osservato il giusto ordine e tuttavia non ha fatto nulla per costruire la casa. Non diversamente fanno coloro che dicono: Saturno nel tal luogo significa la tal cosa, Giove la tal altra; ciò è affatto inutile e non giova alla predizione. Occorre invero di ogni cosa conoscere il principio di congiunzione e il tempo, il modo, l’ordine, il luogo; occorre, in breve, saper unire tra loro i significati singoli. Ad esempio: Saturno in Ariete, all’ascendente, significa talvolta lo stato del corpo, talvolta la condotta dell’animo, talora il tempo di vita, talaltra gli averi, ma ancora può significare gli amici o la condizione della moglie o la dignità o i figli o la qualità della morte oi viaggi, etc. E se qualcuno dicesse: io ho ordinato fra loro le tavole, i chiodi e le mazze, le pietre e il resto, ma la casa non è costruita; pertanto l’arte di costruire la casa è di nessun conto - non riderebbe forse di lui non solo il costruttore, ma la gente tutta? Allo stesso modo se tu dicessi: i libri degli asirologi mentono ovunque dicono: se Saturno o Giove sono nel tal segno, nella tal casa, nella tale figura, etc. accadono all’uomo queste e quelle cose; in verità a volte accadono, a volte no e pertanto l’arte di predire dalle stelle è vana - tu saresti allora degno di scherno ne più né meno dell’altro». La Tetrabiblos di Claudio Tolemeo è l’opera che meglio espone i principi e i metodi dell’arte di prevedere dalle stelle. Questo commento, che segue cronologicamente quello incompleto di Placido Titi, pubblicato nel 1660, è una guida all’astrologia degli antichi, la quale si fonda sulla conoscenza dell’astronomia e della natura.