Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

L'ascesa al Monte dei Melograni - Ristampa

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 16,00
O

Introduzione Veloce

Tutta l'opera mistico-poetica estesamente commentata, con introduzione, testo in antica grafia spagnola a fronte ed estratti delle opere in prosa

L'ascesa al Monte dei Melograni - Ristampa

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo L'ascesa al Monte dei Melograni - Ristampa
Sottotitolo Tutta l'opera mistico-poetica estesamente commentata, con introduzione, testo in antica grafia spagnola a fronte ed estratti delle opere in prosa
Autore Juan de la Cruz
Editore Libreria Editrice Psiche
Pagine/durata 224
Spedizione immediata

Dettagli

Juan de la Cruz (1542-1591), nato in quella Spagna che fu per secoli rifugio privilegiato di sufi e cabalisti, è stato forse il più grande poeta mistico della cristianità; nelle sue poesie, più ancora che nelle sue opere in prosa, si trova in estrema illuminante sintesi una via netta di spoliazione interiore dal mondo profano, e di ingresso, attraverso l'oscuramento delle potenze e l'obnubilamento della mente ordinaria, nel mondo sempre nuovo dello spirito divino. Lasciato ogni strumento, l'Oggetto del desiderio viene colto nella nudità dell'anima, e la percezione si trasforma manifestando il mistero amoroso che è la sua propria ragione segreta. Questo libro tenta di rendergli giustizia tanto nella fedele riproduzione del pensiero che sotto il profilo estetico. Si è cercato di renderne l’universalità del sentire, la ricchezza dell’interpretazione, l’ispirazione che, soprattutto nella poesia, vigorosamente oltrepassa i limiti di una visione del cristianesimo che spesso fu ed è troppo chiusa e svigorita. Partendo dal Cantico dei Cantici, san Juan ci ha illustrato l’erotica divina, indicandoci il polo immortale dell’amore. L’anima è femmina di fronte a Dio, vuole riceverlo in sé, da ciò soltanto traendo vero godimento. Tutto il resto è scoria, pallido barlume di cui la notte oscura spegne ogni riflesso e che rispetto alla fiamma viva dell’amore è semplice combustibile. L’uomo, infatti, nella notte trova se stesso e perde i propri idoli, mentre nella fiamma d’amore trova una guida degna, ma perde il supporto delle consuetudini psichiche e mentali di cui si faceva scudo. Sono qui tradotte tutte le poesie di san Juan, con a fronte il testo originale nell’antica grafia spagnola, insieme ad una congrua messe di estratti dalle sue opere in prosa. Una introduzione biografica e una serie di commentari permettono poi di fruire della lettura con ricchezza di strumenti interpretativi. Il titolo scelto per questo volume si rifà per un aspetto a quello della Salita al Monte Carmelo, e per un altro a quanto scrive lo stesso san Juan ispirandosi a sua volta al Cantico dei Cantici: «Le melagrane significano qui i misteri di Cristo e i giudizi della sapienza di Dio».