Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

IN VOLO

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 18,00
O

Introduzione Veloce

Storie di ginnastica ritmica

IN VOLO

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo IN VOLO
Sottotitolo Storie di ginnastica ritmica
Autore Ilaria Leccardi
ISBN 9788896184233
Editore Bradipolibri
Pagine/durata 248
Spedizione immediata

Dettagli

Parole che ricordano, gesti che raccontano. Storie di ieri e di oggi, legate dal filo sottile della passione per la ginnastica. Dalle pioniere che negli anni Cinquanta hanno contribuito a fondare lo sport che conosciamo oggi, alla magia delle Farfalle campionesse del Mondo, allenate da Emanuela Maccarani. Dalla ineguagliabile capacità espressiva della quattro volte campionessa nazionale Julieta Cantaluppi, italiana di scuola bulgara, alla storia di Nathalie Van Cauwenberghe, ballerina belga, oggi coreografa, calatasi nel mondo della ritmica con la dolcezza e la forza di chi conosce i segreti del palcoscenico e dell'arte corporea. E poi una “fuga” all'estero, nella Spagna di Zapatero dove, grazie a Rubén, un ragazzo testardo, la ritmica è diventata una questione pure maschile. Ma le pagine raccontano anche storie che vanno oltre l'allenamento e la pedana. Come la “saga” della famiglia Pastorelli, partita da una piccola bottega e con gli anni capace di creare un impero magico fatto di attrezzi e materiali per la ritmica. E quella delle ragazze dell'Aquila, che hanno affrontato la tragedia del terremoto e dalle macerie si sono rialzate, nastro e clavette in mano, per continuare un sogno. Storie di persone capaci di trasformarsi in farfalle. Sono le loro ali a portarle in alto. Osservandole in pedana, a volte diventa difficile capire se siano ancora umane o già diventate esseri volanti. La pedana è grande, ma non mi fa paura. Chiudo gli occhi e mi vedo dipingere su quel quadrato chiaro una melodia di forme. I colori si fondono e le mie mani tagliano l'aria, la trasformano in vento. Le mie braccia sono ali di farfalla. So che dovrò mantenere il controllo, con un respiro profondo, avere coscienza di me. Ma anche che potrò esprimere, raccontare, giocare con il fuoco della mia gioventù. Lo farò, perché è nel silenzio della vostra attenzione, nell'abbraccio avvolgente della musica, nel leggero tremore delle mie gambe, che capisco di essere viva. È con il corpo che parlo. E adesso sono pronta per cominciare. Ilaria Leccardi