Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

Mille paraustielli di cucina napoletana

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 15,00
O

Introduzione Veloce

Il manuale di napoletanità … in cucina
Aneddoti, storie, leggende, curiosità, fattarielli, scemità, etimologie di gastronomia partenopea

Mille paraustielli di cucina napoletana

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo Mille paraustielli di cucina napoletana
Sottotitolo Il manuale di napoletanità … in cucina Aneddoti, storie, leggende, curiosità, fattarielli, scemità, etimologie di gastronomia partenopea
Autore Amedeo Colella
ISBN 9788894213638
Editore Cultura Nova
Pagine/durata 450
Spedizione immediata

Dettagli

Perché un dolce napoletano si chiama zuppa inglese? È vero che l’insalata caprese era un piatto “futurista”? Cosa è la cucina pitagorica? È più corretto dire cocomero, anguria o mellone? Perche la parigina e la francesina si chiamano così? È vero che la torta caprese è nata per errore? Perché a Napoli il pane è cafone? Il biscotto amarena si fa con i dolci invenduti? Perché l’insalata di rinforzo si chiama così?

Il libro che hai tra le mani è la raccolta di aneddoti, leggende, storie, racconti (a volte anche frottole, a condizione che siano divertenti), leggende, storie iperboliche, esagerazioni lessicali, insomma … paraustielli!

La storia della cucina napoletana raccontata con leggera serietà e colta ironia. Un modo per raccontare in maniera divertente la storia meravigliosa della cucina napoletana. Con riferimenti storici alle dominazioni che si sono succedute e le tracce gastronomiche che hanno lasciato. Con centinaia di riferimenti letterari alle opere che trattavano di cibo. Con migliaia di etimologie, modi di dire, tradizioni orali spiegate e commentate. Con le parole della lingua napoletana che offrono spunti di straodinaria grandezza.