Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

Un pericoloso ministero

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 15,00
O

Introduzione Veloce

Confessare le monache nella Napoli della Controriforma (1563-1700)

Un pericoloso ministero

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo Un pericoloso ministero
Sottotitolo Confessare le monache nella Napoli della Controriforma (1563-1700)
Autore Mario Sanseverino
ISBN 9788897489832
Editore Il Terebinto Edizioni
Pagine/durata 161
Spedizione immediata

Dettagli

Nel Concilio provinciale di Capua del 1590 quello del confessore venne etichettato come un "periculosum ministerium", a indicare l'abilità richiesta da una pratica delicata come quella della penitenza. Durante il Seicento, la confessione dei peccati divenne infatti uno dei principali strumenti di disciplinamento utilizzati dalla Chiesa cattolica. Essa si avviò a diventare da pratica sgradita a momento di incontro e di scavo interiore fortemente ricercato, così come molti confessori si trasformarono da sacerdoti visti con sospetto, da cui rifuggire, in padri spirituali apprezzati e amati. In che modo avvenne questa trasformazione, apparentemente opposta alla stretta normativa emanata dal Concilio di Trento, ed in particolare quali furono i suoi effetti sulle istituzioni monastiche femminili, sono le domande a cui questo studio ha provato a dare una risposta. Allo stato attuale delle ricerche, consultata la storiografia disponibile sull'argomento ed esaminate le più significative fonti disponibili nell'Archivio Storico Diocesano di Napoli e nell'Archivio Segreto Vaticano, è stato possibile ricostruire, almeno per quanto riguarda la realtà napoletana, le fasi di questo mutamento.