Promozione - Distribuzione

Grossista - Libreria Online
Sconto del 15%!!

A Ischia cercando Luchino Visconti

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 8,50
O

Introduzione Veloce

Artista geniale e raffinato, ma an­che personalità controversa, Lu­chino Visconti ha sempre suscitato entusiastici consensi ed al­trettanto accese idiosincrasie

A Ischia cercando Luchino Visconti

Rimpicciolisci
Ingrandisci
Titolo A Ischia cercando Luchino Visconti
Sottotitolo Artista geniale e raffinato, ma an­che personalità controversa, Lu­chino Visconti ha sempre suscitato entusiastici consensi ed al­trettanto accese idiosincrasie
Autore Giorgio Balestriere
ISBN 9788889144183
Editore Imagaenaria
Pagine/durata 160
Spedizione immediata

Dettagli

Artista geniale e raffinato, ma an­che personalità controversa, Lu­chino Visconti ha sempre suscitato entusiastici consensi ed al­trettanto accese idiosincrasie. In questo libro Giorgio Balestriere ri­percorre l’itinerario che condurrà il regista alla graduale definizione di una poetica artistica di assoluta originalità: l’infanzia e le relazioni familiari, la significativa esperienza parigina, l’adesione al marxismo e la realizzazione dei primi film. Poi la biografia lascia il posto ad una narrazione che sembra sospesa nell’aria e nel tempo: sono evoca­­­ti, attraverso inedite testimonianze, gli anni ischitani di Visconti, che sull’isola conobbe alcune delle figure a lui più vicine nella vita e nell’arte – Alain Delon ed Helmuth Berger su tutti –, stabilì relazioni d’amicizia con alcune persone del luogo ed elaborò idee per i suoi film. La fascinazione esercitata da Ischia sul regista sa­rà profon­da e duratura, al pun­to che questi, nel frattempo divenuto proprietario de La Colombaia, una splen­dida villa situata sull’impervio promontorio di Zaro, finirà col passarvi sempre più tempo, trasformandola in un rifugio dorato, nel quale appartarsi e godere del­la bellezza della natura. Cornice ideale per i suoi soggiorni di riposo, la villa fu per Visconti un luogo di grande significato, che in ogni dettaglio esprimeva compiutamente la sua personalità. Fatta recentemente oggetto di un restauro che ne ha consentito finalmente l’apertura al pubblico, ma ben lontano dal restituire anche vagamente l’atmosfera originaria, La Colombaia rivive i suoi antichi fasti attraverso una descrizione che ci consente di immaginarla così come doveva essere quando era vissuta dall’artista che con le sue opere ha segnato l’immaginario di più generazioni.