La Carta dei diritti dell'Unione europea

Casi e materiali - Riveduta e Aggiornata

Disponibilità: Disponibile

38,00 €
5% di sconto nel carrello!
Dettagli
Dettagli
La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (più nota come Carta di Nizza) è stata elaborata dalla prima Convenzione europea e proclamata nel Dicembre 2000. Doveva costituire la seconda parte del Trattato-costituzionale lasciato cadere dopo il doppio no referendario in Olanda e in Francia nel 2005; il Trattato di Lisbona – non ancora in vigore – prevede la formale obbligatorietà della Carta (con alcune modifiche che non riguardano però la formulazione dei diritti) e in questa prospettiva è stata proclamata nuovamente nel dicembre 2007 e pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione.. Tuttavia dal 2000 ad oggi il Bill of rights europeo è già stato variamente utilizzato (anche implicitamente) da giudici costituzionali ed ordinari di moltissimi Stati, nonché dalle due Corti sovra-nazionali di Strasburgo e del Lussemburgo e recepito come documento di indirizzo delle politiche europee da parte degli organi dell’Unione ( Consiglio, Parlamento, Commissione). Il volume ricostruisce, attraverso l’esame della giurisprudenza e degli atti dell’Unione, questo lungo e complesso percorso, mostrando come la Carta sia già divenuta lo strumento privilegiato per l’affermarsi di un saldo garantismo “multilivello” a dimensione continentale e per lo sviluppo dei principi costituzionali comuni europei.
Informazioni aggiuntive
Informazioni aggiuntive
Titolo La Carta dei diritti dell'Unione europea
Sottotitolo Casi e materiali - Riveduta e Aggiornata
Autore Giacinto Bisogni Giuseppe Bronzini Valeria Piccone
ISBN 9788861150126
Editore Chimienti Editore
Pagine/durata 680
Spedizione in uscita
Recensioni
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo: La Carta dei diritti dell'Unione europea